testata per la stampa della pagina
/
condividi

Attestazione di soggiorno per i cittadini comunitari


SETTORE: 1 - Servizi al cittadino

SERVIZIO: Demografici
 

OGGETTO DEL PROCEDIMENTO:
 Istanza di rilascio del certificato attestante la regolarità del soggiorno (D. lgs. 6/2/2007 n. 30)

DESCRIZIONE: Il cittadino dell'Unione Europea e i cittadini dell'Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Principato di Monaco, Principato di Andorra e San Marino, che soggiornano legalmente nel territorio nazionale, possono richiedere al Comune di residenza l'attestato che certifica la loro condizione di titolare del diritto di soggiorno per cittadini UE.
 

 

Requisiti


I cittadini che richiedono il certificato di soggiorno per cittadini UE sono tenuti a dimostrare il possesso di uno dei seguenti requisiti:

Lavoratore comunitario dipendente (art. 7, let. a):

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • contratto di lavoro;
  • dichiarazione recente del datore di lavoro attestante che il dipendente è ancora assunto (o ultima busta paga);
  • ricevuta della comunicazione dell'avvio del rapporto di lavoro al Centro per l'impiego oppure ricevuta denuncia INPS per badanti, colf e similari.
 

Lavoratore comunitario autonomo (art. 7. let. a)

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • certificato di iscrizione Camera di Commercio
 

Non lavoratore con disponibilità di mezzi economici (art. 7, let. b)

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • dichiarazione relativa alla disponibilità di risorse economiche sufficienti per sé e/o i propri familiari: scarica, dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile", il modello per la dichiarazione sostitutiva disponibilità risorse economiche;
  • assicurazione sanitaria italiana che copra tutti i rischi nel territorio italiano di durata annuale o documento equivalente (ad esempio: il pensionato può presentare il mod. S1 che prevede la copertura sanitaria per sé e per i propri familiari; il dipendente della ditta estera che è in Italia per lavoro può presentare il modello E106 rilasciato dal Paese di origine che prevede la copertura sanitaria per sè e per i propri familiari): scarica, dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile", il modello per la dichiarazione assicurazione sanitaria.
 

Studente (art. 7, let. c)

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • certificato di iscrizione/frequenza presso un istituto pubblico o privato;
  • dichiarazione relativa alla disponibilità di risorse economiche sufficienti per sé e per i propri familiari con indicazione della fonte di reddito dichiarato e ogni elemento utile a consentire eventuali verifiche della dichiarazione resa: scarica, dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile", il modello per la dichiarazione sostitutiva disponibilità risorse economiche;
  • assicurazione sanitaria italiana per sé e per eventuali familiari che copre tutti i rischi in materia sanitaria di durata annuale o comunque uguale al corso di studi o di formazione frequentato, oppure Modello E106 rilasciato dal Paese d'origine scarica, dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile", il modello per la dichiarazione assicurazione sanitaria.
 

Familiare comunitario di un lavoratore dipendente o di un lavoratore autonomo comunitario (art. 7, lett. d):

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • documentazione tradotta e legalizzata o modello plurilingue che attesti la qualità di familiare (coniuge, figlio fino a 21 anni o discendente comunque a carico del comunitario o del coniuge, genitori a carico del comunitario o del coniuge);
  • documentazione attestante la condizione di lavoratore dipendente o autonomo del proprio familiare;
  • dichiarazione attestante la vivenza a carico. Scarica, dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile", il modello per la dichiarazione sostitutiva vivenza a carico.

 

Come fare la domanda


L'istanza per il rilascio dell'attestato di soggiorno (Da scaricare dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile" ), in bollo da 16,00 euro,  debitamente sottoscritta e corredata dalla documentazione utile oltre che da copia del documento estero valido per l'espatrio, dovrà essere consegnata a mano all'Ufficio Protocollo del Comune (Piazza Arringo n° 7 – Ascoli Piceno ). La domanda dovrà contenere un recapito telefonico o l'indirizzo di posta elettronica del richiedente.

NB: Allo scopo di evitare al cittadino l'eventuale rigetto dell'istanza, prima della sua protocollazione, è opportuna una verifica preventiva della documentazione che dimostri il possesso dei requisiti previa presentazione della stessa all'Ufficio preposto dell'Anagrafe Comunale previo appuntamento al numero 0736/298552.


 

Costo


Due marche da bollo - euro 16,00 l'una - (una per l'istanza e l'altra per l'attestato, quest'ultima dovrà essere consegnata al momento del ritiro del certificato)


 

Tempi di rilascio


30 giorni


 

Potere sostitutivo


Titolare del Potere Sostitutivo, come stabilito dalla Giunta Comunale con deliberazione n.27 del 12.3.2013, è il Segretario Generale che è responsabile del procedimento sostitutivo in caso di inerzia del Dirigente responsabile del procedimento.
Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate all'indirizzo e-mail:
segretariogenerale@comune.ap.it


 

Normativa


  • Direttiva 2004/38/CE recepita con D.lgs. 30/2007;
 

 

Documenti allegati e modulistica scaricabile



 

Contatti


Ufficio Anagrafe 
Via Giusti n. 3 - 63100 Ascoli Piceno.

Per informazioni
tel.:
 0736 298574 / 298528 / 298534 / 298589

PEC:
comune.ap@pec.it
Mail:
protocollo@comune.ap.it 

Responsabile del procedimento

Romina Pica

Dirigente del settore
Cristina Mattioli


 

Ultima Modifica: 24 Agosto 2023

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO