testata per la stampa della pagina
/
condividi

Ponte Romano

Ponte Romano

Composizione esterna
Il ponte ha l'aspetto tipico delle opere romane ed èrealizzato in opera quadrata di travertino a murazione liscia seguendo ilcanone architettonico dell'orizzontalità e della uniforme altezza degli strati.La lunghezza delle pietre utilizzate è variabile, ma tutte sono ordinatamenteposizionate in modo che la commettitura verticale poggi sul pieno della pietrasottostante. Ancora oggi collega il centro della città con il quartiere diPorta Cappuccina.
La struttura del ponte è costituita da un'unica campatarealizzata con un maestoso arco a tutto sesto. Il suo piano stradale, da spondaa sponda, è di m. 62, la luce dell'arco è di m. 22.20, l'altezza al pianostradale è di m. 25, la larghezza è di m. 6.50, di cui utili m. 5.50. Queste misureerano straordinarie per l'epoca della sua edificazione, maggiori di questeappartennero soltanto al ponte sul Danubio, costruito al tempo di Traiano, aquello di Alcantara sul Tago, in Spagna, ed al Ponte di Augusto a Narni, inprovincia di Terni, del quale ci pervengono solo i resti dei piloni ed un arcominore.
Il ponte è visitabile all'interno attraverso un corridoiod'ispezione il cui ingresso si trova nella testata esterna con accesso dallaporta dell'edificio che lo fiancheggia.
Interventi di scavo hanno rivelato la stratigrafia didifferenti lastricati stradali succedutisi nel tempo. Quello di epoca romanaera realizzato in travertino e conserva visibili i segni delle carreggiate.
Dato il valore archeologico, è considerato uno dei ponti piùrappresentativi della tecnica e della civiltà romana avendo conservatointegralmente le sue caratteristiche costruttive.
 
Restauri e modifiche
A seguito di alcuni restauri, il ponte è stato completamentesvuotato dei blocchi di travertino posti nella parte interna e quelli a vistasono stati collegati e consolidati per ottenere il massimo della stabilità;all'interno dello spazio vuoto della struttura è stato gettato un nuovo pontein cemento armato agganciato al ponte di epoca romana, che collega le due spondedel fiume. Il ponte interno non è visibile in alcun punto ed assolve sia allafunzione di sostenere la carcassa del ponte che lo contiene e sia di sopportarele vibrazioni del traffico motorizzato. Dentro i piloni sono stati ricavatispazi di ispezione ed un cunicolo che corre da sponda a sponda. Da questecamere interne è possibile apprezzare la tecnica di costruzione originale,osservare i blocchi di travertino uniti tra loro senza l'impiego di malte emantenuti insieme dal contrasto dell'arco, oltre che gli strati dellepavimentazioni che si sono sovrapposte nei secoli.

 

Orari di apertura:
L'apertura viene fatta su prenotazione da inviarsi a mezzo mail (turismo@comune.ascolipiceno.it) o fax 0736-244976 con almeno 2 gg di preavviso

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO