testata per la stampa della pagina
/
condividi

Pagamento dell'Imposta municipale propria (IMU) - Istituita a decorrere dall'anno 2012, in via sperimentale, con anticipo fino al 2014, in sostituzione dell'imposta comunale sugli immobili (ICI). Conseguentemente l'applicazione a regime dell' IMU è fissata al 2015. Dal 1° gennaio 2020 l'IMU è disciplinata dalla legge 160 del 2019 (art. 1 commi da 738 a 783) che ha abrogato la TASI (assorbita dall'IMU)


SETTORE: Finanziario, Economato, Tributi

SERVIZIO
:
 Tributi

 
OGGETTO: Applicazione IMU

DESCRIZIONE:  Presupposto dell'imposta è il possesso di immobili (fabbricati - inclusi quelli rurali, l'abitazione principale e le pertinenze della stessa - ed aree edificabili). Per abitazione principale si intende l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare nel quale il possessore dimora abitualmente e risiede anagraficamente. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un'unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate.
Sono tenuti al pagamento dell'IMU, a decorrere dal 2012, i titolari di diritto di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie su aree fabbricabili e fabbricati, anche se non residenti nel territorio dello Stato o se non hanno ivi la sede legale o amministrativa o non vi esercitino l'attività. Per gli immobili concessi in locazione finanziaria, soggetto passivo è il locatario. Per gli immobili insistenti su aree demaniali il soggetto passivo d'imposta è il concessionario. Con modifica normativa in vigore dal 29/4/2012, l'assegnazione della casa coniugale al coniuge non titolare di diritti reali sulla stessa, convenuta ovvero disposta in sede di separazione o di divorzio dei coniugi, ai soli fini IMU, si intende in ogni caso effettuata a titolo di diritto di abitazione.
Dal 1/1/2020 è considerata abitazione principale la casa familiare assegnata al genitore affidatario dei figli, a seguito di provvedimento del giudice che costituisce altresì, ai soli fini dell'applicazione dell'imposta, il diritto di abitazione in capo al genitore affidatario stesso.
 

 

Dichiarazione


La dichiarazione va presentata entro il 16 giugno dell'anno successivo alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta
La dichiarazione ha effetto anche per gli anni successivi sempre che non si verifichino modificazioni dei dati ed elementi dichiarati cui consegua un diverso ammontare dell'imposta dovuta. Con decreto Ministero dell'Economia e delle Finanze è approvato il modello da utilizzare per la dichiarazione e sono altresì disciplinati i casi in cui deve essere presentata.
Per ulteriori dettagli sul procedimento dichiarativo si rinvia all'area tematica TRIBUTI pagina IMU del sito web comunale


 

Termini di pagamento


- Prima rata (acconto), entro il 16 giugno dell'anno d'imposta;
- seconda rata (saldo), entro il 16 dicembre.

È possibile effettuare il versamento del totale dell'imposta dovuta per l'anno in unica soluzione annuale, entro il 16 giugno.

Per ulteriori dettagli sul pagamento si rinvia all'area tematica TRIBUTI pagina IMU del sito web comunale


 

Dove rivolgersi


Servizio Tributi - Ufficio IMU sito in:
Viale della Repubblica n. 24 - Presso sede CIIP spa  4° Piano
63100 Ascoli Piceno


 

Personale incaricato


Dipendente
Telefono
Email
Sig.ra Collina Simonetta
Sig.ra Marzo Elena     
Sig. Orsini Remo   
Sig. Ranelli Vincenzo
Sig.ra Tarli Giulia     
tel. 0736 298701
tel. 0736 298719
tel. 0736 298703
tel. 0736 298702
tel. 0736 298700

 

Potere Sostitutivo


Titolare del Potere Sostitutivo, come stabilito dalla Giunta Comunale con deliberazione n.27 del 12.3.2013, è il Segretario Generale che è responsabile del procedimento sostitutivo in caso di inerzia del Dirigente responsabile del procedimento.
Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate all'indirizzo e-mail:
segretariogenerale@comune.ap.it


 

Normativa


  • art. 1, commi da 738 a 783 della legge 27/12/2.19, n. 160 
  • art. 13, comma 1 decreto-legge 6 dicembre 2011 n. 201 convertito con modificazione in legge 22 dicembre 2011 n. 214;
  • articoli 8 e 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23 in quanto compatibili.

 

Contatti


Ufficio
Servizio Tributi
Viale della Repubblica n. 24 - Presso sede CIIP spa  4° Piano
63100 Ascoli Piceno

Dirigente del settore
Cristina Mattioli 
Tel.: 0736 298746
e-mail: c.mattioli@comune.ap.it

Responsabile del procedimento
Isabella Paci 
Tel.: 0736 298709
e-mail: i.paci@comune.ap.it

Per informazioni
Tel.: 0736 700-701-702-703-719

Orari
lunedì, mercoledì, venerdì: dalle 10:00 alle 12:00
giovedì: dalle 15:00 alle 17:00
martedì: chiuso


 

Ultima Modifica: 04 Novembre 2021

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO