testata per la stampa della pagina
/
condividi

Attestazione di soggiorno permanente per i cittadini comunitari


SETTORE 1: Servizi al cittadino

SERVIZIO: Demografici

OGGETTO DEL PROCEDIMENTO: Istanza di rilascio dell’attestato di soggiorno permanente
 
DESCRIZIONE: Il cittadino dell'Unione Europea e i cittadini dell'Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Principato di Monaco, Principato di Andorra e San Marino, che soggiornano legalmente in via continuativa per 5 anni nel territorio nazionale, possono richiedere al Comune di residenza l'attestato che certifica la loro condizione di titolare del diritto di soggiorno permanente.
La continuità del soggiorno non è pregiudicata da assenze che non superino complessivamente sei mesi l'anno, nonché  da assenze di durata superiore per l'assolvimento di obblighi militari ovvero da assenze fino a dodici mesi consecutivi per motivi rilevanti, quali la gravidanza e la maternità, malattia grave, studi o formazione professionale o distacco per motivi di lavoro in un altro Stato membro o in un Paese terzo.
Il diritto di soggiorno permanente si perde in ogni caso a seguito di assenze dal territorio nazionale di durata superiore a due anni consecutivi.
 

 

Requisiti


I cittadini che richiedono il certificato di soggiorno permanente sono tenuti a dimostrare, con idonea documentazione, la regolarità del soggiorno ininterrotto per 5 anni consecutivi (non necessariamente gli ultimi cinque) e precisamente il possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • essere lavoratore oppure in stato di disoccupazione involontaria;
  • possedere le risorse economiche sufficienti per sé e per i propri familiari a carico e una polizza assicurativa  che copra  tutte le spese sanitarie per sé e per i propri familiari a carico;
  • essere studenti e possedere risorse economiche e polizza sanitaria;
  • essere familiare di cittadino comunitario  in possesso di attestato di soggiorno permanente o avente i requisiti per il rilascio dell’attestato di soggiorno permanente.

 

Come fare la domanda


L'istanza per il rilascio dell'attestato di soggiorno permanente (Da scaricare dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile"), in bollo da 16,00 euro,  debitamente sottoscritta e corredata dalla documentazione utile oltre che da copia del documento estero valido per l'espatrio, dovrà essere consegnata a mano all'Ufficio Protocollo del Comune (Piazza Arringo n° 7 – Ascoli Piceno ).

La domanda dovrà contenere un recapito telefonico o l'indirizzo di posta elettronica del richiedente.

NB: Allo scopo di evitare al cittadino l'eventuale rigetto dell'istanza, prima della sua protocollazione, è opportuna una verifica preventiva della documentazione che dimostri il possesso dei requisiti previa presentazione della stessa all'Ufficio preposto dell'Anagrafe Comunale previo appuntamento al numero 0736/298552.


 

Documentazione da produrre unitamente all’istanza


I cittadini che richiedono il rilascio dell’attestato di soggiorno permanente devono allegare all’istanza la documentazione provante la c.d. “legalità del soggiorno” per 5 anni consecutivi (non necessariamente gli ultimi cinque) e precisamente:

Lavoratore

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • documentazione idonea a dimostrare di avere mantenuto per cinque anni continuativi la condizione di “lavoratore” o equivalente, ai sensi dell’art. 7 del d.lgs. n. 30/2007 (es: estratto contributivo INPS, dichiarazione dei redditi o CUD);

Non lavoratore

  • documento estero valido per l'espatrio in corso di validità (passaporto o carta di identità rilasciata dal paese di provenienza);
  • Documentazione idonea a dimostrare di avere mantenuto per cinque anni continuativi la condizione di “legalità del soggiorno”, pur non essendo stato un lavoratore, per tutto o per parte dei cinque anni di riferimento, in quanto in possesso delle risorse necessarie e dell’assicurazione/tutela sanitaria.  (Scarica, dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile", il modello per la dichiarazione sostitutiva di disponibilità risorse economiche sufficienti e per la copertura sanitaria)
  • Se studenti: documentazione comprovante l’iscrizione al corso di studio o di formazione professionale.
 

Familiare di cittadino UE

  • Atti originali, in regola con le norme su legalizzazione e traduzione, comprovanti la qualità di familiare con il cittadino UE ai sensi dell’articolo 2 del d.Lgs. 30/2007 (coniuge, figlio fino a 21 anni o discendente comunque a carico del comunitario o del coniuge, genitori a carico del comunitario o del coniuge); per la dichiarazione di “familiare a carico” scaricare dalla sezione "Documenti allegati e modulistica scaricabile" l’apposita modulistica;
  • essere familiare di cittadino comunitario  in possesso di attestato di soggiorno permanente o avente i requisiti per il rilascio dell’attestato di soggiorno permanente (in questo caso è necessaria la dimostrazione dei requisiti di soggiorno da parte cittadino UE al quale il familiare si ricongiunge).

 

Costo


Due marche da bollo - euro 16,00 l'una - (una per l'istanza e l'altra per l'attestato, quest'ultima dovrà essere consegnata al momento del ritiro del certificato)


 

Tempi di rilascio


30 giorni


 

Potere sostitutivo


Titolare del Potere Sostitutivo, come stabilito dalla Giunta Comunale con deliberazione n.27 del 12.3.2013,  è il Segretario Generale che è responsabile del procedimento sostitutivo in caso di inerzia del Dirigente responsabile del procedimento.
Le richieste di intervento sostitutivo dovranno essere inoltrate all'indirizzo e-mail:
segretariogenerale@comune.ap.it


 

Normativa


  • Direttiva 2004/38/CE recepita con D.lgs. 30/2007;
  • Circolare del Ministero dell'Interno 06/04/2007 n. 19;
 

 

Documenti allegati e modulistica scaricabile


 

Se non lavoratore

 

 

Contatti


Ufficio Anagrafe 
Via Giusti n. 3 - 63100 Ascoli Piceno.

Per informazioni
tel.:
 0736 298574 / 298528 / 298534 / 298589

PEC:
comune.ap@pec.it
Mail:
protocollo@comune.ap.it 

Responsabile del procedimento

Romina Pica

Dirigente del settore
Cristina Mattioli


 

Ultima Modifica: 31 Marzo 2022

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO